Wu-chi art school

Il Dojo Wu-chi è nato a San Donà di Piave nel settembre del 2002 quando il Maestro Omar Rossetto è tornato a vivere nella sua zona d’origine. La sua pratica e il lavoro come shiatsuka infatti lo avevano tenuto lontano per diversi anni.

Reputando doveroso trasmettere la sua conoscenza e lasciarne eredità fondò la scuola d’arti Wu-chi.

Un Dojo di pratica Zen-Sōtō ovvero un luogo dove la base educativa fosse lo Zen, la Via, un luogo dove crescere ed evolvere la propria sensibilità per chi lo avesse desiderato.

La pratica è proprio questo, usare il proprio corpo per imparare a sentire l’energia, la mente, il Tutto.

Attraverso lo Zazen, lo Shiatsu e il Kung-fu c’è l’opportunità di raggiungere e comprendere se stessi e la propria esistenza e, dall’apertura del Dojo ad oggi, la Wu-chi è rimasta aperta tutte la sere a prova che l’abnegazione delle persone che la vivono è esemplare e la veracità degli insegnamenti nel Dojo è ogni giorno di interesse. A oggi conta una sessantina di associati.


Il Maestro Omar Rossetto è nato a San Donà di Piave nel 1977 Da padre Judoka e madre studiosa di medicina tradizionale cinese.

Ha cominciato la sua carriera di marzialista a 7 anni passando attraverso lo Judo, il karate, la kich boxing, il muei tai, il tai chi e il kung-fu.

A 17 anni cominciò ad apprendere le basi della medicina tradizionale cinese e le prime tecniche di massaggio per poi approfondirle con lo shiatsu, il connettivale, la riflessologia plantare e cefalica, il Tao massage, il cranio sacrale, la laser stimolazione, moxa e ogni tipo di approccio al corpo e all’energia che riuscisse a trovare.

Più tardi, a 20 anni, incontrò quello che poi divenne il suo Maestro e che seguì fino a quando decise di tornare nella sua zona d’origine e aprire la Wu-chi art school.

Oggigiorno, dopo 30 anni di arti marziali, 20 di lavoro sul corpo, 17 di pratica Zen e a 12 anni dall’apertura della sua scuola, è Maestro Zen e insegna nel Dojo di San Donà di Piave.